Fattoria Pignatelli / centro diurno e fattoria sociale

Il progetto “Fattoria Pignatelli” dà un nome alla sinergia di due associazioni (Ciampacavallo ed Equiazione) che pur avendo identità e storie differenti condividono lo stesso linguaggio ed abitano gli stessi luoghi, collaborando da anni nella definizione di un modello innovativo di intervento sul benessere del sé attraverso il cavallo, l’integrazione ed attività di formazione e ludico-ricreative in genere.

Oltre alle attività con il cavallo l’associazione offre un’attività formativa individualizzata che si articola su vari laboratori e gruppi di lavoro. La frequenza può essere di 1-5 giorni a settimana, con una presenza giornaliera dalle 2 alle 7 ore (orario di apertura 10-17).

Laboratori:

  • lavorazione del cuoio per la produzione di piccoli oggetti
  • creatività’ e riciclo
  • falegnameria
  • teatro
  • calcio
  • vivaio e botanica

L’attività formativa si articola nelle seguenti mansioni:

Palafrenieri – i ragazzi sono coinvolti nella gestione del centro equestre sotto la diretta supervisione dell’operatore, che li coordina nell’accudimento dei cavalli, dalla loro nutrizione al loro governo (pulizia), e nella cura degli spazi comuni. Il lavoro si svolge in piccoli gruppi (3-5 ragazzi) con l’obiettivo di promuovere la cooperazione e l’integrazione, oltre che una relativa autonomia nella gestione di cavalli e piccoli animali.

Aiutanti di campo – i ragazzi, che hanno raggiunto un buon livello di autonomia, aiutano operatori e istruttori nell’attività in campo, quali la conduzione del cavallo alla mano, la bardatura, la pulizia e l’allestimento del campo e la manutenzione della selleria.

Manutenzione – i ragazzi si occupano della manutenzione ordinaria delle strutture del centro (riparazione recinti, cancelli, paddock ecc.), e dei lavori straordinari quali la costruzione di nuove strutture. Per queste lavorazioni impiegano attrezzi più o meno complessi a seconda delle loro capacità.

Giardinaggio e vivaisticaIl progetto “Ciampavivaio” consiste in un laboratorio di produzione e riproduzione di piante ornamentali, aromatiche e da orto, a partire da seme e da talea e con recupero di piante da giardini dismessi. Si tratta di un lavoro con varie fasi: piantare, crescere, mantenere fino al momento opportuno per la vendita del prodotto. Sono impiegati ragazzi con diverse abilità, disagio psichico, storie difficili, bisogno di un percorso protetto per un reinserimento nella società. L’attività ha dunque scopi riabilitativi o di pre-formazione lavorativa, con la prospettiva di una crescita sia sul fronte della formazione per soggetti in difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro sia della produzione e vendita commerciale del prodotto per l’autofinanziamento.